PEPERONCINI DOLCI RIPIENI

 

La scorsa settimana non è stata delle migliori…anzi,a dire il vero un disastro su tutti i fronti,che si è concluso con alcune scosse di terremoto che per fortuna non hanno provocato danni ma che sono bastate per spaventarci molto…oggi è lunedì ed il lunedì è un po’ come il primo giorno dell’anno,si elaborano tutti i buoni propositi per la settimana(primo quello della dieta,che puntualmente non rispetto),si spera in una settimana migliore e si cerca di commettere meno errori o in alcuni casi,di voltare pagina…di buono oggi c’è che è stata una bellissima giornata,di quelle fredde fredde ma con un Sole meraviglioso ed il cielo limpido,quelle classiche giornate invernali che adoro,che profumano di aria pulita e che mi fanno stare tanto bene,quelle ideali per passeggiare con il mio cane e tornare a casa tutti e due con il naso gelato,a cucinare qualcosa di buono!Non è esattamente la stagione dei peperoni,ma non ho resistito,avevo voglia di colore e poi secondo me sono carinissimi da vedere 🙂

INGREDIENTI

Riso Arborio
Peperoncini dolci
Sugo di pomodoro
1 cipollotto
Olio evo
Sale
Peperoncino in polvere
Brodo vegetale
Prezzemolo
 
Non ho messo le dosi degli ingredienti,un po’ perché sono un’indisciplinata e spesso vado ad occhio,un po’ perché potete anche scegliere di utilizzare i peperoni “normali” anziché questi piccoli e di conseguenza le dosi del riso e del resto variano…Allora,per prima cosa lavare i peperoncini,togliere le calotte e vuotarli dai semi.Preparare poi un soffritto con l’olio ed il cipollotto,unire il riso e mescolare bene per qualche secondo e poi bagnare con il brodo vegetale.Unire il sugo di pomodoro(io ho utilizzato quello delle scorte preparate quest’estate),il peperoncino in polvere e procedere nella cottura come un semplice risotto,lasciandolo piuttosto al dente,terminera’ la cottura in forno.Riempire quindi i peperoni e sistemarli in una pirofila

Infornare a 180 gradi per 20 minuti circa.Servire caldo con una spolverata di prezzemolo.Io ho decorato il piatto anche con delle olive taggiasche e mentre scrivo,pensandoci bene,non starebbero affatto male tritate ed unite al risotto…Alla prossima!!!

P.S. se come è capitato a me,vi avanza del riso,fatelo saltare in padella il giorno dopo con un filo d’olio finchè non forma quella fantastica crosticina…il risotto “day after” è una delle migliori invenzioni!

 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...